08:30 - 19:00

Orari di apertura dal Lunedì al Venerdì

011.59.32.57

Contattaci per un preventivo gratuito

Facebook

 

Servizio conciliazione clienti energia

Nell’ambito dei rapporti tra fornitori di energia ed utenti finali è possibile che vi siano delle controversie inerenti il rapporto contrattuale e il suo svolgersi nel tempo.

Anche in questo caso la necessità di deflazionare la conflittualità tra le parti, ridurre costi e tempi ha condotto ad adoperare un servizio di conciliazione come procedura alternativa al ricorso giurisdizionale.

La procedura è interamente telematica e si svolge, dopo aver essersi registrati ed aver compilato un modulo, attraverso stanze virtuali. Il servizio di conciliazione clienti energia è stato introdotto nell’aprile del 2013 e il numero delle richieste è andato aumentando nel tempo, inoltre la procedura vanta un tasso di successo molto elevato: l’84%.

Per poter accedere al servizio di conciliazione clienti energia è comunque necessario aver prima proposto un reclamo al fornitore, in caso di mancata risposta o risposta insoddisfacente è possibile procedere. Nonostante tale apparente semplificazione è consigliato rivolgersi a professionisti per una consultazione servizio conciliazione clienti energia, anche perché il mancato rispetto dei termini prescritti porta ad invalidare la procedura.

Deve essere sottolineato che la procedura può essere condotta sia dal titolare del contratto sia da un suo delegato, ed è proprio tale seconda soluzione la migliore perché assicura il pieno rispetto dei tempi previsti per le varie tappe ed evita errori propedeutici.

I casi in cui si ricorre ad una conciliazione clienti energia sono numerosi e solo a fini esplicativi a modo di esempio si possono citare i più frequenti.

  • Si può ricorrere al servizio di conciliazione clienti energia in caso di disguidi o controversie nel settore dell’energia elettrica, gas e contratto combinato per uso gas ed energia elettrica: il cosiddetto Dual.
  • Le controversie da dirimere possono avere quali soggetti coinvolti il fornitore e l’utente finale. Quest’ultimo può essere titolare di utenza domestica oppure di un’utenza non domestica. Per i contratti ad uso professionale sono però presenti dei limiti di erogazione, superati gli stessi non sarà possibile portare avanti una conciliazione. Anche per sapere quale procedura deve essere applicata nel caso concreto è opportuno chiedere una consulenza legale per il servizio conciliazione clienti energia.
  • Tra i problemi che possono insorgere e che possono quindi rendere necessario rivolgersi prima ad una procedura alternativa vi sono quelli relativi alla fatturazione. Gli stessi rappresentano i casi più frequenti. Ad esempio omessa fatturazione, oppure fatturazione errata, doppia fatturazione.
  • Si può chiedere una consulenza legale per il servizio di conciliazione clienti energia anche nel caso di problemi contrattuali. Un caso che si è verificato frequentemente riguarda i contratti con cui ci si è trovati obbligati senza averli sottoscritti. Si tratta di un problema contestuale alla liberalizzazione del mercato.
  • Non mancano i casi in cui è possibile ottenere un risarcimento danni dovuto a disservizi dei fornitori di energia e gas.
  • Infine, è possibile chiedere una consulenza legale per il servizio conciliazione energia in caso di distacco della fornitura unilaterale.

Restano, invece, escluse dalla conciliazione servizio energia tutte le questioni inerenti il profilo fiscale e tributario.